A Montegrotto debuttano gli assistenti anti-Covid davanti alle scuole 

Tutto pronto a Montegrotto Terme per l’avvio delle scuole in sicurezza

Il nuovo anno scolastico partirà con i servizi di trasporto e mensa operativi per tutti gli ordini di scuole senza nessun aggravio di spesa per le famiglie. Sarà l’amministrazione a farsi carico dei maggiori costi derivanti dalle misure anti Covid. Inoltre, per evitare gli assembramenti davanti alle scuole dove gli studenti utilizzeranno ingressi diversificati, l’amministrazione sta lavorando ad un progetto che prevede la presenza di personale formato assunto attraverso una cooperative e riconoscibili grazie a una specifica casacca, con il compito di di rendere più fluido l’accoglimento, guidando i genitori verso l’ingresso giusto ed evitando che si formino capannelli di mamme o papà, o di ragazzi alle scuole medie.

“Siamo orgogliosi – afferma l’assessore all’Istruzione – del risultato raggiunto grazie all’impegno e alla disponibilità nella collaborazione dimostrata dalla dirigente scolastica, dal personale docente e dal personale Ata, dei nostri uffici. Abbiamo riorganizzato gli spazi delle mense sdoppiando nella scuola dell’infanzia il sevizio in due locali: in questo caso l’amministrazione si farà carico delle maggiori spese per il personale. Alla primaria abbiamo spostato la mensa in una sala più grande in modo da garantire la continuità e qualità del servizio, e alla secondaria di primo grado nei giorni di tempo prolungato riusciamo a garantire il servizio di mensa grazie a una riorganizzazione degli spazi interni”.

Particolarmente complessa la questione dei trasporti, poiché diverse circolari ministeriali hanno cambiato man mano le disposizioni: “La normativa – spiega l’assessore – prevede attualmente che sia possibile riempire i mezzi all’80% della loro capienza. Rimodulando il servizio e rivedendo le tempistiche speriamo di riuscire a soddisfare le esigenze di tutte le 300 famiglie che ne hanno usufruito negli anni scorsi, senza che per loro ci sia maggior costo e ad accontentare anche le nuove richieste. Stiamo in ogni caso preparando un vademecum, che verrà inviato via mail a tutte le famiglie dall’Istituto Comprensivo, perché l’organizzazione non sarà semplice. Abbiamo inoltre in programma di incontrare i genitori prima dell’avvio del servizio per illustrare loro le nuove norme”.

La decisione di non gravare ulteriormente sulle famiglie non è indolore per il Comune di Montegrotto. A fronte e di circa 3,5 milioni euro in meno di introiti, l’amministrazione ha avuto dallo Stato un ristoro di soli 800 mila euro circa. “Grazie però a un’attenta ed equilibrata politica di bilancio – afferma l’assessore a Pier Luigi Sponton – siamo riusciti per il momento a far fronte a queste emergenze”.

Per cercare di restituire ai ragazzi un ritmo normale di vita, l’amministrazione si sta inoltre occupando di far ripartire in sicurezza tutte le attività integrative: tra le quali oltre alla “Giostra delle storie” e al Teatro al verde spicca la nuova rassegna “Sentieri sonori junior”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *