Sugli affitti serve flessibilità

Affitti commerciali, Mortandello: “I locatori non siano miopi. Flessibilità è nell’interesse di tutti”

Il Comune è disponibile ad aprire un tavolo di concertazione dove gli esercenti commerciali in affitto possano incontrare i locatori per studiare forme di flessibilità nei pagamenti che consentano di superare questo momento difficile senza mettere a rischio le attività.

“Ho ricevuto – spiega il sindaco Riccardo Mortandello – segnalazioni e richieste di aiuto da parte di ristoratori e di negozi che hanno ricevuto diffide da parte dei loro locatori con l’intimazione di pagare subito quanto dovuto per l’affitto. È chiaro che esercizi commerciali chiusi da due mesi sono in grande difficoltà. Penso che sia dovere dell’amministrazione salvaguardare il tessuto commerciale della città, già in sofferenza da molto tempo, per questo chiedo a tutti i proprietari di immobili a uso commerciale uno sforzo di flessibilità per sostenere il comparto commerciale come una riduzione del canone di locazione fino alla fine dell’emergenza”.

“Il futuro commerciale del nostro territorio dipende da tutti noi – aggiunge l’assessore al Commercio Laura Zanotto – ed è importante non avere uno sguardo miope. Capisco bene la necessità dei locatori di ricevere quanto concordato con un contratto, ma in situazione di emergenza la flessibilità diventa conveniente per tutti. Se le attività saranno costrette a chiudere, ci sarà un ulteriore impoverimento del nostro tessuto commerciale e i locali rimarranno, ben che vada, sfitti per alcuni mesi. Chiedo a tutti di cercare di mostrare coesione, anche sociale, nella consapevolezza che a tutti sono richiesti sacrifici. L’amministrazione comunale è disponibile a favorire la concertazione attraverso un tavolo pubblico”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *