Fonte San Bartolomeo

La presa di posizione delle amministrazioni comunali di Galzignano Terme e Montegrotto Terme

In merito alle notizie riguardanti la fonte San Bartolomeo nei giorni scorsi su un quotidiano locale le amministrazioni comunali di Galzignano Terme e Montegrotto Terme si sentono in obbligo di fornire informazioni precise sulla reale situazione dei luoghi e delle attività in corso.
Le amministrazioni Comunali di Montegrotto Terme e Galzignano Terme, su sollecitazione del Sindaco di quest’ultima, Riccardo Masin, hanno promosso una riunione in data 13/11/2019, presso la sede municipale di Galzignano Terme, per effettuare una disamina della situazione evidenziata con l’articolo giornalistico anzidetto, convocando al proposito i proprietari del fondo, il titolare dell’azienda agricola che detiene i terreni in affitto e sta effettuando le lavorazioni e il direttore del B.I.O.C.E.  –
Fatte le opportune verifiche d’ufficio e in loco congiuntamente a funzionari degli enti preposti, si è evidenziato che l’intervento non interessa le aree della risorgiva, opportunamente preservate da qualsiasi manomissione ed, anzi, ripristinate alla luce con gli interventi manutentivi in corso.
Detti interventi concernono miglioramenti fondiari, con  tecniche di ingegneria naturalistica, volti alla regimazione delle acque e al consolidamento degli argini di rii consortili interessati da fenomeni di erosione e preludono, per l’area della Fonte San Bartolomeo, attività imposte dalla Regione Veneto, di sigillatura di due pozzi esistenti, propedeutica l’estinzione della concessione mineraria.
L’attività, previamente segnalata al Comune di Galzignano Terme, è stata verificata ed autorizzata da Ente Parco Colli Eugane e Consorzio di Bonifica Adige-Euganeo, risulta perfettamente compatibile con l’esercizio dell’attività agricola.
Le amministrazioni comunali di Galzignano Terme e Montegrotto Terme, in accordo con i proprietari, i concessionari e l’attuale fittavolo, si sono impegnate nel promuovere la valorizzazione del patrimonio storico e naturalistico della Fonte S. Bartolomeo, mantenendone percettibile la localizzazione e gli elementi fisici che caratterizzano la presenza della risorgiva.
Ultimati i lavori di miglioramento fondiario in corso, il proprietario si è reso disponibile a collaborare con le amministrazioni comunali per la valorizzazione del sito.

Gli articoli comparsi sulla stampa nei giorni scorsi: 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *