Oltre un milione di euro per la nuova illuminazione a Led

Riqualificazione senza sosta a Montegrotto Terme

Oltre un milione di euro per riqualificare Montegrotto Terme con nuovi lampioni a Led, portando l’illuminazione anche in zone dove prima non c’era: è il piano portato avanti in questi mesi dall’amministrazione comunale. Oltre ai 900 mila euro  a carico del del gestore dell’illuminazione pubblica, Simet che per contratto ha l’obbligo di investire il 10% del propio canone per l’efficientamento energetico, il Comune ha investito direttamente 220 mila euro per portare  l’illuminazione pubblica anche nelle vie Salvo D’Acquisto, Abano, Einaudi, De Nicola, Brenta, Don Gnocchi e Fasolo per questo grande progetto che consente non solo di mettere in regola il Comune con quanto previsto dalla legge per le emissioni luminose ma anche un risparmio nei consumi .

“Abbiamo preso in mano nel 2016  – spiega il sindaco Riccardo Mortandello – una situazione molto critica. Basti pensare che sul Comune pendevano anche denunce perché erano stati installati impianti obsoleti che provocavano inquinamento luminoso”.

“Abbiamo riqualificato – spiega il Consigliere comunale Omar Turlon che ha seguito i lavori – una buona parte del territorio comunale, in particolare le direttrici principali. Il lavoro comunque proseguirà nei prossimi mesi per le altre zone”. 

Per quanto riguarda le vie che sono state dotate di illuminazione pubblica solo recentemente, sono state installate moderne lampade a Led in via Einaudi, via Brenta,via  Fasolo (dove sono anche state installate nuove luci nel parcheggio posto nella via), via De Nicola (dove sono stati ripristinati punti luce mancanti e aggiunti altri nuovi) e via Abano (dove ci sono state varie integrazioni di punti luce).  In via Don Gnocchi e Salvo D’Acquisto, fino ad oggi sempre al buio, sono state installate lampade a pannelli fotovoltaici.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *