Al via la sistemazione dei fossi

Nelle vie Sabbioni, Pesare, Marza e Campagna Alta per la sicurezza idraulica

Importante azione contro gli allagamenti della zona Nord di Montegrotto Terme: sono stati progettati, approvati e ora sta per iniziare la fase esecutiva gli interventi di risezionamento, pulizia, e sistemazione degli scoli privati in via Pesare, Marza, Sabbioni e Campagna Alta. Gli interventi del costo complessivo di 180 mila euro (130 mila stanziati dal Comune di Montegrotto Terme, 50 mila dalla Regione) saranno eseguiti dal consorzio di bonifica Bacchiglione Brenta.
“Negli anni purtroppo la mancanza di manutenzione su fossi privati e degli scoli minori – spiega il consigliere con delega agli Alluvionati Omar Turlon – ha provocato l’ostruzione del fosso sinistro di via Sabbioni, che non riesce più a scaricare e ristagna e nel complesso problemi di allagamento per tutta la zona. Le operazioni di risezionamento, pulizia e sistemazione che interesseranno 6 chilometri di fossi sono volte a ripristinare un deflusso regolare e a scongiurare  l’allagamento di via Sabbioni”.
“Diamo seguito – commenta il sindaco Riccardo Mortandello – a un impegno che ci eravamo presi in campagna elettorale. Questi 130 mila euro investiti da Comune nella sistemazione dei fossi si aggiungono ai 150 mila che abbiamo speso in tre anni per la pulizia e la sistemazione delle caditoie stradali. Questo intervento è possibile che grazie all’importante sinergia attivata tra Comune e Consorzio di Bonifica che è stata in grado di attrarre un contributo del governo di 2,5 milioni di euro per eseguire interventi sul rischio idraulico nel nostro territorio”.
Per eseguire i lavori che interesseranno aree private è necessario l’assenso dei cittadini, che sono già stati contattati. Per meglio spiegare l’intervento è stata programmato anche un incontro pubblico giovedì prossimo, 19 settembre, alle 20.30 in via Diocleziana. La firma dell’assenso da parte dei proprietari è una condizione necessaria per procedere in maniera celere all’appalto. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *