Apre a Montegrotto Terme il “centro sollievo” per i malati di Alzheimer

Un nuovo servizio per i malati di Alzheimer, nelle prime fasi della malattia

Un nuovo servizio per i malati di Alzheimer, nelle prime fasi della malattia: è il Centro sollievo Alzheimer, che sarà attivo a Montegrotto Terme a partire da venerdì 6 settembre presso il Centro Comunale di via Diocleziana.
Il servizio è messo a disposizione dei malati e delle loro famiglie dall’amministrazione comunale sampietrina in collaborazione con le associazioni Amap (Malattia Alzheimer Padova) e l’Auser grazie a un finanziamento dalla Regione Veneto. “Vogliamo venire incontro – spiega l’assessora al Sociale Elisabetta Roetta – al bisogno delle persone con iniziale moderato decadimento cognitivo aiutandole a stimolare le funzioni mentali attraverso attività specifiche di tipo ludico e socializzante in un luogo accogliente, adeguato e protetto”. Al Centro sollievo, aperto ogni venerdì dalle 9 alle 12, alcuni professionisti e alcuni volontari proporranno alle persone affette da demenza, nella fase iniziale, alcune attività specifiche. L’obiettivo è triplice: mantenere il più possibile le capacità cognitive, alleggerire l’attività di accudimento delle famiglie e favorire la socializzazione dei malati.
Al Centro si potrà accedere tramite segnalazione dai servizi sociali e chi volesse informazioni può contattare gli uffici del Comune di Montegrotto al numero 049 8928770 il martedì e giovedì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 15 alle 17.30.
Nel concreto, l’associazione AMAP , che ha firmato la convenzione con l’Ulss 6, fornirà al centro le figure professionali psicologo ed educatore, mentre i volontari saranno gli iscritti all’associazione Auser che hanno partecipato ad un corso di formazione per riuscire ad interagire al meglio con i pazienti.
“I Centri sollievo – afferma il sindaco Riccardo Mortandello- sono un esempio virtuoso di lavoro in rete che vede coinvolti i comuni, che fanno promozione sociale, l’Ulss e le associazioni di volontariato. Quando una persona viene colpita da questa malattia tutta la famiglia viene coinvolta per cui è fondamentale offrire un supporto per far sentire meno sole le persone e dare loro la possibilità di godere di alcuni momenti di “ pausa e sollievo” dall’accudimento. Questo è uno degli esempi di come una comunità possa essere rigenerativa cioè possa trovare al proprio interno le risorse per prendersi cura delle persone che vivono situazioni di difficoltà”.

Il centro comunale in via Diocleziana 4 a Montegrotto Terme

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *