Montegrotto Terme chiude al 5G

Riccardo Mortandello: “Prima una valutazione dei rischi sanitari e per l’ecosistema”

Il sindaco di Montegrotto Terme Riccardo Mortandello, come massima autorità sanitaria locale, ha deciso di emettere un’ordinanza per impedire l’installazione in territorio sampietrino di antenne per la telefonia ultraveloce a 5G, a radiofrequenze più alte rispetto ai precedenti standard (3G e 4G).
“Non siamo pregiudizialmente contrari alle nuove tecnologie, ma siamo preoccupati per il fatto che sulle radiofrequenze del 5G mancano al momento studi sulla valutazione del rischio sanitario e per l’ecosistema derivante dall’installazione di nuove antenne che andrebbero a sommarsi alle stazioni radio di base ancora operativi per gli standard tecnologici 2G, 3G, 4G oltre a tutti i ripetitori Wi-fi attivi”, spiega Mortandello.
“Al momento – conclude il sindaco – preferiamo garantire la tutela dalla salute pubblica ai canoni piuttosto che giovarci dei canoni di affitto delle antenne: Se in seguito i dati sugli effetti dell’irradiazione elettromagnetica per la popolazione per 24 ore al giorno dovessero essere confortanti, ne riparleremo”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *