Partono i cantieri per riqualificare Montegrotto Terme

Lavori per 600 mila euro, prima serie di interventi 

Riqualificare Montegrotto Terme: è questo l’obiettivo dei cantieri che nelle prossime settimane interesseranno due aree importanti di Montegrotto Terme, quella sulla Circonvallazione Ovest nei pressi di Villa Draghi e quella su via Caposeda. “Si tratta  – spiega l’assessore Luca Fanton – di una prima serie di interventi in attesa di un intervento ancora più impattante che sarà l’ultimo tratto del boulevard nella zona centrale”.

Per il nuovo accesso a Villa Draghi, sulla circonvallazione Ovest verrà creato un attraversamento pedonale rialzato con il duplice scopo di rallentare la velocità delle auto in prossimità della rotatoria di via Castello e di consentire ai pedoni un attraversamento in sicurezza.

Per l’accesso al rustico annesso a Villa Draghi, dove tra poco inizieranno i lavori per la creazione del Museo del Termalismo, dove ore c’è ghiaia verrà costruito un nuovo marciapiede per i pedoni che arrivano dal parcheggio.  Nel tratto tra il rustico e il cancello della villa, l’asfalto ora deteriorato verrà riqualificato con una pavimentazione in pietra naturale, e verranno creati una serie di parcheggi dedicati a moto, bici, posti riservati a disabili e parcheggi rosa.

Il costo di questi lavori è di 100 mila euro, partiranno entro l’estate e avranno una durata di 60 giorni.

“Con altri 500 mila euro di fondi propri del bilancio del Comune  – spiega il consigliere comunale con delega alle Manutenzioni, Lodino Zella – abbiamo messo in cantiere il rifacimento con messa in sicurezza di tratti di strada e marciapiedi di via Caposeda, di piazza Carmignoto, via Manzoni nel tratto dell’isola pedonale, in via dei Colli e in alcuni tratti di via De Nicola, via Einaudi, via Monte Alto.

In piazza Carmignoto l’opera più evidente sarà la sistemazione della fontana, dove negli anni si è verificato il distacco di marmi e rivestimenti. La pavimentazione verrà sistemata e alcuni pezzi in pietra d’Istria saranno completamente sostituiti. Anche il getto d’acqua “a palla” verrà modificato, per evitare che la fuoriuscita di acqua in caso di brezza o vento crei problemi di sicurezza. Verrà sistemato anche l’ingresso di piazza Carmignoto dove c’è lo IAT, l’ufficio di informazione turistica. Le aiuole verranno completamente ridisegnate e risistemate”. 

L’intervento previsto su via Caposeda prevede la sostituzione degli elementi distintivi delle due le rotatorie, ora segnalate da elementi in materiale plastico molto deteriorato. Verranno ricostruite con elementi prefabbricati di calcestruzzo e sarà rifatta la segnaletica, in modo che siano non solo più belle ma anche più identificabili per gli automobilisti che le percorrono. Sempre in via Caposeda verrà realizzato un attraversamento pedonale rialzato di servizio all’anello della pista ciclabile dei Colli Euganei, per una maggiore sicurezza dei ciclisti e dei pedoni.

Lo stesso lotto di interventi prevede piccoli interventi di rifacimento stradali in via De Nicola e via Einaudi e il rifacimento del marciapiede ora degradato per vetustà e radici degli alberi in via dei Colli. Qui contestualmente il gestore dell’illuminazione pubblica provvederà anche a rinnovare e potenziare i lampioni. Anche questi lavori partiranno entro l’estate e si prevede un tempo di tre mesi per la conclusione.

“In vista, per il futuro – conclude il vicesindaco Fanton- c’è la realizzazione del tratto mancante di boulevard di viale Stazione. Sarà il naturale proseguo del primo tratto già costruito che metterà finalmente in collegamento la pista ciclabile proveniente dal sottopasso di viale stazione con la parte centrale del paese. Con questa sistemazione ci sarà una terrazza con affaccio panoramico sulle aree archeologiche nelle quali sono in corso lavori di sistemazione”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *