Trattamento anti-zanzare a Montegrotto Terme

Nell’appalto agevolazioni anche per i privati

Il Comune di Montegrotto Terme si prepara ad affrontare la stagione delle zanzare: entro fine mese partiranno le disinfestazioni mensili dei parchi e i trattamenti larvicidi nelle 3000 caditoie delle aree pubbliche nel Comune. Nel gara d’appalto indetta quest’anno l’amministrazione ha previsto anche che i privati potranno richiedere alla ditta vincitrice trattamenti di disinfestazione o derattizzazione nelle loro proprietà usufruendo della stessa tariffa che è stata contratta dal Comune.

“ Viste le urgenze emerse l’anno scorso in tutto il territorio provinciale- spiega il sindaco Riccardo Mortandello – quest’anno ci siamo mossi con anticipo. Provvederemo con i mezzi che abbiamo a disposizione a un’informazione capillare per rendere edotta la popolazione non solo delle azioni poste in essere dal Comune ma anche di quelle che ogni singolo cittadino deve fare nelle proprie aree verdi per non vanificare gli investimenti pubblici”.

La gara d’appalto è stata indetta nelle scorse settimane. Sono state invitate tutte le sette ditte che avevano risposto alla manifestazione d’interesse. Già lunedì verranno aperte le buste con le offerte e nel giro di pochi giorni l’incarico verrà affidato.

Nell’incarico sono previsti interventi con le pastiglie larvicide con cadenza differenziata a seconda del tipo di pastiglie usate. Le disinfestazioni adulticide nelle aree a verde pubblico avranno invece una cadenza mensile da giugno a ottobre.

Tutti gli interventi saranno eseguiti seguendo i protocolli operativi approvati dalla Regione Veneto.

Sono inoltre previsti 3 cicli di derattizzazione con 80 postazioni dislocate in tutto il territorio comunale. Per le nutrie è previsto monitoraggio e cattura nei fossati del centro urbano.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Adriano ha detto:

    La cadenza mensile da giugno a ottobre (5) e’ insufficiente. Piove di Sacco ne fa 9 disinfestazioni partendo da maggio e fa 12 interventi sui fossati.

    • riccardoadmin ha detto:

      LIVELLI DI INTERVENTO BIENNIO 2019-2021

      Il ciclo di interventi larvicida è il seguente:

      Periodo di intervento Azione
      aprile un formulato contenente Bacillus thuringiensis var israelensis e Bacillus Sphaericus (durata 6/8 settimane, totalmente biologico)
      maggio Nessun intervento
      giugno un formulato contenente Bacillus thuringiensis var israelensis e Bacillus Sphaericus (durata 6/8 settimane, totalmente biologico)
      luglio Mediante l’impiego di un formulato a base di igr (Diflubenzeron e/o pyriproxyfen) – (durata 4 settimane, componenti chimico)
      agosto Mediante l’impiego di un formulato a base di igr (Diflubenzeron e/o pyriproxyfen) – (durata 4 settimane, componenti chimico)
      settembre Mediante l’impiego di un formulato a base di igr (Diflubenzeron e/o pyriproxyfen) – (durata 4 settimane, componenti chimico)

      Ulteriori interventi larvicidi con l’impiego di un formulato a base di igr (Diflubenzeron e/o pyriproxyfen) potrà essere richiesto qualora l’infestazione larvale associata a condizioni climatiche favorevoli prolunghino il periodo di sviluppo larvale.
      Gli interventi larvicidi nel 2018 sono stati effettuati a cadenza mensile, ma utilizzando prodotti diversi e a minor durabilità rispetto a quelli programmati per il 2019.

      Gli interventi adulticidi verranno effettuati a cadenza mensile a partire da maggio nei parchi, aree di edifici scolastici e pubblici mediante impiego di prodotti dotati di bassa persistenza ed in formulazione acquosa. Eventuali interventi aggiuntivi potranno essere richiesti dal comune.
      Gli interventi adulticidi nel 2018 sono stati effettuati in occasione di eventi/attività all’aperto.

      L’appalto prevedere l’obbligo da parte della ditta affidataria ad eseguire interventi di disinfestazione nei confronti delle zanzare nei casi ci fossero emergenze sanitarie effettuati secondo le indicazioni previste nei protocolli operativi della Regione Veneto (west nile). Tali interventi dovranno essere effettuati entro 24 ore dal ricevimento della comunicazione.

      INIZIO INTERVENTO
      29-4-2019

      MODALITA’ DI INTERVENTO
      Prima di ogni intervento l’operatore della Ditta dovrà presentarsi al Referente Tecnico Comunale. Al termine di ogni intervento l’operatore dovrà confermare al Referente Tecnico Comunale l’avvenuto trattamento. L’attività espletata giornalmente da ciascuna squadra operativa dovrà risultare da una scheda di servizio da consegnare al termine di ogni ciclo effettuato nel Comune.
      La ditta dovrà inviare i report relativi all’intervento eseguito entro 48 ore dal termine dello stesso.
      La ditta si dovrà impegnare ad apporre cartelli e manifesti, per informare i cittadini sulle operazioni di disinfestazione adulticida in corso, contenenti le date di intervento, il principio attivo utilizzato, l’antidoto, l’indicazione di rivolgersi al pronto soccorso nel caso di ingestione, il recapito della ditta. I cartelli dovranno contenere delle caselle dove l’operatore ad ogni passaggio inserisce la data di intervento ed essere in materiale plastificato per resistere alla pioggia.

      La ditta si impegna ad eseguire interventi straordinari di disinfestazione o derattizzazione su proprietà private, eventualmente richiesti dai cittadini, al medesimo prezzo offerto. In tal caso l’onere resterà comunque a carico di ogni richiedente.

      VALUTAZIONE DELL’EFFICACIA DEI TRATTAMENTI
      Il Referente Tecnico Comunale effettuerà le verifiche nell’ambito dell’intervento antilarvale campionando i focolai oggetto di intervento. Gli esiti delle verifiche verranno inviati alla ditta direttamente dal Comune.

      PENALITA’
      Se nel corso delle verifiche si evidenzia un’inefficacia dell’intervento larvicida, la ditta dovrà ripetere la disinfestazione entro 24 ore senza alcun onere a carico dell’Ente Appaltante.
      Se non avviene la ditta dovrà pagare una penale di € 200,00=.
      Qualora l’inefficacia degli interventi eseguiti dalla ditta crei una forte situazione di disagio (lamentele da parte della popolazione, elevate infestazioni) il Comune può chiedere l’intervento di un’altra ditta di disinfestazione ed addebitare tutto alla ditta inadempiente.
      Qualora la ditta non inoltri al referente Comunale entro 48 ore la documentazione relativa all’esecuzione dell’intervento (schede di intervento) alla ditta potrà essere applicata una penale di € 200,00.
      Il Comune, inoltre, si riserva la facoltà di risolvere il contratto dopo 3 contestazioni scritte relative all’esecuzione dell’appalto (con specifico riferimento tra l’altro, a ritardi nell’adempimento del servizio delle richieste e/o alla inadeguata gestione operativa dei servizi), e di richiedere il risarcimento dei danni.

      DITTA AGGIUDICATARIA E COSTO DEL SERVIZIO
      Ditta aggiudicataria : GICO sistem, con sede a Calderara di Reno (Bologna).
      Costo del servizio annuale dezanzarizzazione : € 7.535,86 oltre ad iva

      INCONTRI CON LA POPOLAZIONE
      Saranno a breve programmati incontri con la popolazione, nei quali saranno distribuiti i volantini predisposti dalla Regione Veneto, comunque già consultabili sul sito della Regione.

      Nel gara d’appalto indetta quest’anno l’amministrazione ha previsto anche che i privati potranno richiedere alla ditta vincitrice trattamenti di disinfestazione o derattizzazione nelle loro proprietà usufruendo della stessa tariffa che è stata contratta dal Comune.

      Sono inoltre previsti 3 cicli di derattizzazione con 80 postazioni dislocate in tutto il territorio comunale. Per le nutrie è previsto monitoraggio e cattura nei fossati del centro urbano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *