Invecchiare bene: premio di 23.000 per il progetto di Montegrotto Terme

Attività gratuite per chi è tra i 65 e i 75 anni

Gli anziani sono importanti nelle comunità, ed è importante incoraggiare la loro partecipazione alla vita sociale, farli sentire parte attiva, stimolandoli a creare relazioni positive, favorendo la costituzione di percorsi per l’autonomia e il benessere dando loro, attraverso attività fisiche, la possibilità di vivere il territorio in modo diverso. È questa la filosofia del progetto messo a punto dal Comune di Montegrotto Terme assieme a varie associazioni locali che è stato premiato con 23.700 euro di finanziamento dalla Regione del Veneto. “Una grande soddisfazione – spiega l’assessore al Sociale Elisabetta Roettaperché nel bando per l’invecchiamento attivo il progetto del nostro Comune ha ricevuto il finanziamento maggiore della Regione, secondo solo a quello del Comune – molto più grande – di Treviso”.

Il progetto di Montegrotto Terme si rivolge ad anziani tra i 65 e i 75 anni  e prevede varie attività, tutte gratuite. 

In collaborazione con medici di medicina generale saranno organizzati alcuni incontri dedicati alle App e alle principali innovazione informatiche nella sanità ( come scaricare gli esami on line..), sulla prevenzione diabete e sull’utilizzo corretto dei farmaci. I medici inoltre individueranno un piccolo gruppo di pazienti con varie patologie ( diabete, ipertensione, BPCO ) monitorando i risultati ottenuti a seguito delle attività fisiche e con uno stile di vita e alimentazione corretto.

In collaborazione con una nutrizionista e con il supporto di personale infermieristico, verrà proposto un percorso per un’alimentazione consapevole, la spesa consapevole, con tecniche di cottura e metodi di conservazione.

In collaborazione con la Croce Rossa delle Terme euganee saranno organizzati due incontri sulla gestione dell’emergenza, mentre con l’Avis ci saranno alcuni incontri sulle prevenzione delle principali cronicità.

Il progetto si avvale anche della collaborazione di alcune società sportive: con loro verranno organizzati un corso di nordic walking, un corso di acquagym  e corso di Viet Tai Chi.

“Con i percorsi di sensibilizzazione  – spiega Roetta – vogliamo stimolare la consapevolezza che l’assunzione di un certo stile di vita può contribuire al mantenimento di una condizione di benessere psico-fisico adeguato o migliorabile e quindi al mantenimento di una vita attiva e soddisfacente.  Ringraziamo tutte le associazioni e i medici per la loro adesione e disponibilità”.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Adriano ha detto:

    Bellissima proposta per gli anziani , suggerisco un metodo divulgativo più tradizionale perché molti anziani non hanno F . E perché solo fino ai 75 anni ??

    • riccardoadmin ha detto:

      Concordo Adriano. Cercheremo di divulgarlo anche in maniera cartacea. I 75 sono età indicativa. Da 65 in su!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *