Finanziamento per la protezione civile di Montegrotto Terme

Protezione civile di Montegrotto Terme premiata dalla Regione: 8.000 euro per l’acquisto di radio per le emergenze

Dopo la nuova sede e i nuovi mezzi, per il Gruppo comunale di volontari della Protezione Civile di Montegrotto Terme sono in arrivo nuove radio radio VHF, programmate sulle frequenze utilizzate dalla Protezione civile.

Grazie a un bando della Regione del Veneto, il gruppo si è aggiudicato un contributo di 8.000 euro per l’acquisto di dotazioni per il potenziamento dell’attività. 

“Il comune di Montegrotto Terme – spiega la Consigliera delegata alla Protezione civile Silvia Bonuglia, che assieme all’architetto Silvia Busato del Comune di Montegrotto Terme e alla volontaria di Protezione Civile Federica Masella ha seguito la pratica – integrerà questo contributo in modo che il locale gruppo possa dotarsi di 8 radio portatili e 3 radio mobili, di cui una da destinare a stazione base che verrà fatta presso la nuova sede della Protezione civile”.

Le radio VFH sono radio speciali, programmate su frequenze della protezione civile. La provincia di Padova ha assegnata una propria frequenza e nei prossimi mesi verrà fatta la richiesta di assegnazione di una ulteriore frequenza specifica per il gruppo di protezione civile di Montegrotto Terme.

“In un’epoca di comunicazioni cellulari – spiega coordinatore della Protezione civile sampietrina Elvio Masin – le radio possono sembrare mezzi obsoleti. Sono invece necessarie alla Protezione civile perché in caso di emergenza come terremoto, alluvione, rete telefonica è quasi sempre sovraccarica e non utilizzabile per le emergenze, oppure può capitare che siano gli stessi ponti ripetitori della telefonia ad essere danneggiati impendendo le comunicazioni telefoniche. A tutt’oggi in caso di emergenza unico mezzo sicuro sono le radio”.

Federica Masella

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *