Presentazione bilancio di previsione 2019

Intervento dell’Assessore al bilancio in Consiglio Comunale


Ci accingiamo a presentare il Bilancio di Previsione 2019 che rappresenta il documento centrale del ciclo di programmazione e controllo dell’ente. Le sue funzioni sono fondamentali per l’Ente Territoriale, dovendo assolvere non solo le funzioni di indirizzo politico-amministrativo, economico-finanziario ed informativo, ma anche esprimere con chiarezza e precisione gli obiettivi, il fabbisogno finanziario e la sostenibilità dello stesso e quindi, in ragione di quest’ultimo concetto, avere sempre come riferimento l’equilibrio tra le entrate e le spese. In premessa però, desidero ringraziare il Sindaco, gli Assessori, i Consiglieri di Maggioranza, i tecnici comunali e in particolare il Settore Ragioneria e Tributi per la loro grande disponibilità dimostrata nel faticoso lavoro di elaborazione.

Oggi, quindi, presenteremo il BILANCIO DI PREVISIONE 2019 e lo facciamo mantenendo fede ad una promessa fatta il 6 febbraio di quest’anno quando, presentando il Bilancio di Previsione del 2018, lo definimmo il Bilancio della NORMALITA’ e facemmo una promessa precisa che, puntualmente stiamo mantenendo, ovvero quella di riuscire ad approvare il Bilancio di Previsione del 2019 entro i suo termini naturali e cioè il 31 dicembre di quest’anno.

Una promessa che sa di normalità, normalità che non è da intendersi in senso riduttivo ma in termini di una solida base e fondamenta per ogni forma di progetto che si voglia erigere, normalità che riporta il Comune ad una corretta operatività che ci permetterà di entrare in esercizio ordinario sin dal primo giorno del 2019 consentendoci, quindi, di intervenire immediatamente in tutte le voci di spesa messe a bilancio. E questo risultato ci riempie ancor più d’orgoglio considerato che, a quanto mi viene detto dagli uffici, non si riusciva in questo Comune a presentare un Bilancio di Previsione entro i termini di scadenza naturale da una decina d’anni. Una promessa, lo ripeto, a cui accingiamo a prestare fede e che si unisce a tante altre promesse che sono contenute in questo Bilancio di Previsione e che, in uno scenario di incertezza economica, con la crisi che continua ad attanagliare le famiglie con la conseguente perdita di capacità di acquisto, con i dati occupazionali che sono ritornati in decrescita ( e pensiamo in tal senso alla condizione di molti lavoratori del termalismo) contiene  obiettivi che consideriamo  prioritari: implementazione dell’azione di contrasto all’evasione fiscale, nessuna forma di ulteriore aggravio fiscale, mantenimento degli interventi sullo stato sociale per tutelare le famiglie in difficoltà, mantenimento della qualità dei servizi sociali, educativi, sanitari e, contestualmente, realizzazione di un significativo piano degli investimenti per la cura e la manutenzione del territorio. 


Accanto a ciò dobbiamo ribadire che non solo restano
  invariate le rette delle tariffe dei servizi che il Comune eroga ai cittadini e che già abbiamo ridotto nel precedente bilancio, ma che che per l’anno sportivo 2019-2020 ridurremo le tariffe di utilizzo delle palestre di circa un 17% per tutte le società che presentano fra i loro iscritti una prevalenza di ragazzi al di sotto dei 18 anni al fine di favorire la pratica sportiva giovanile. 

Ma passiamo alla presentazione : 

ENTRATE: Le entrate ammontano a circa € 20.132.485,11 con percentuali, per quanto riguarda le singole voci, abbastanza invariate rispetto al 2018 (di cui però non abbiamo ancora ovviamente il consuntivo) 

In questo capitolo registriamo, però, un incremento del recupero dell’evasione fiscale :  ricorderete che avevamo chiuso il 2017 a € 680.000,00 ( su una previsione di € 600,000,00), nel 2018 abbiamo incrementato l’entrata di circa € 400.000,00 ed ora abbiamo una previsione di € 1.201.000,00 di cui € 190.000 di TASI, € 1.000.000,00 di IMU ed € 20.000,00 di COSAP mentre nulla ci dovrebbe più perviene di pregresso dall’ICI se non € 150.000,00 dalla stabilizzazione del recupero da abolizione ICI ed entrata IMU che lo Stato ci riconosce sino a tutto il 2026.

INDEBITAMENTO: il quadro complessivo presentato a febbraio prevedeva un progressivo calo del livello di indebitamento. Calo che viene confermato per quest’anno e che si assesta ad € 10.552.618,71 rispetto ad una previsione di € 11.332.618,71. Tale esposizione debitoria ci consentirà di poter ripartire finalmente con una progettualità più importante mediante la sottoscrizione di mutui per la realizzazione di opere più complesse e, soprattutto, complete 

SPESE: un’analisi più dettagliata delle spese la faremo fra poco con l’esame delle schede delle singole missioni ma, a parte ovviamente il fatto che le spese sono in termini numerici uguali alle entrate previste, vorrei sottolineare una diminuzione delle spese correnti ed un aumento delle spese in conto capitale e ,in particolare, un aumento dal 19% al 25,58% delle spese relative alla missione Trasporti e diritto alla mobilità che include le tante opere di manutenzione straordinaria che hanno come oggetto la sistemazione delle strade, dei marciapiedi, la sicurezza stradale, le rotatorie ecc…

PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE:

1. riqualificazione Viale Stazione – 2° stralcio  900.000,00
2. riqualificazione Piazza Mercato – € 700.000,00
▪ per questi due interventi si è in attesa di risposta dal Ministero dei LL.PP per un finanziamento
3. riqualificazione viabilità comunale – € 480.000,00
4. Ampliamento Palaberta – realizzazione spogliatoi € 250.000,00

MISSIONE 1 –Servizi Istituzionali, generali e di gestione  Da € 3.197.899,00 ad € 2.975.564,40 in quanto già impegnati nell’esercizio di quest’anno €110.000,00 + € 85.000,00(con l’ultima variazione di bilancio) per la ristrutturazione di due alloggi per emergenze abitative. Pesano, in questo capitolo, le molte cause pendenti eredità delle precedenti gestioni amministrative

MISSIONE 3 – Ordine Pubblico e Sicurezza : vi è una diminuzione dovuta al fatto che non vi è più lo stanziamento per l’affitto della Caserma dei Carabinieri e pertanto nel complesso lo stanziamento, che potremo definire operativo,rimane uguale al precedente bilancio

MISSIONE 4 – Istruzione e diritto allo studio si stabilizza ad € 990.490,00 dopo gli interventi effettuati quest’anno che mirano a mantenere e implementare la collaborazione fra Amministrazione e scuola. Sono state previste in questo bilancio risorse per progetti, corsi, laboratori che valorizzeranno l’ottimo sistema della formazione di Montegrotto Terme (citare il progetto Alimentare ASPIAG)
E’ stata avviata e continua una serie d’interventi nelle opere di manutenzione degli edifici e dei plessi scolastici

MISSIONE 5 – Tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali -stabile

MISSIONE 6 – Politiche giovanili, sport e tempo libero incremento del 36% -Comune Europeo dello Sport – Arrivo di manifestazioni di carattere nazionale di cui si è già avuta anticipazione quest’anno

MISSIONE 7 – Turismo incremento del 14% 

MISSIONE 8 e 9 – Assetto del territorio ed edilizia abitativa-Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente decremento del 32% – in virtù di una serie di lavori straordinari già effettuati e stanziati (es. fontane) ma incremento per il verde e stabilizzazionepermanutenzione caditoie e fognature bianche

MISSIONE 10 – Trasporti e mobilità incremento del 41% (+ manutenzione marciapiedi-+ illuminazione pubblica, meno interessi passivi di mutui)

MISIONE 11 – Protezione Civile stabile come investimento di base – ricordare nuova sede + acquisto nuovo mezzo + efficientamento attrezzature con variazioni del 2018

MISSIONE 12 – Diritti Sociali, politiche sociali e famiglia in leggero decremento considerato l’importo già stanziato nel 2018 per i due alloggi di emergenza abitativa (€110.000,00 + €85.000,00  con variazione di bilancio del 22 novembre)

Noi crediamo che in questo Bilancio di Previsione emerga chiaramente, nel suo insieme, la volontà di continuare ad aiutare le  energie presenti sul nostro territorio a rafforzarsi lungo i binari della legalità e della giustizia sociale, sappiamo che ancora molta strada c’è da fare ma siamo anche coscienti che abbiamo tracciato la via  promuovendo la cultura, il turismo, la sostenibilità dell’azione rivolta verso l’economia del territorio, il rigore nel rispetto dei conti, che sa però essere anche esempio di equità ed in questo senso va lo sforzo sul capitolo del sociale, dello sport e dell’istruzione. 

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. riccardo diasparro ha detto:

    Per avere un quadro di situazione sarebbe opportuno che lo ripresentaste a consuntivo di quello dell’anno che sta per concludersi in modo da apprezzarne successivamente le differenze. E poi sarebbe interessante che si citassero, ove fossero state promosse le proposte di coloro che sono all’opposizione, particolarmente alle missioni nominate nel bilancio in parola . Buone feste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *