Montegrotto Terme contro le ludopatie

Approvato dal Consiglio Comunale il regolamento anti-slot

Stop all’apertura di nuove sale da gioco in prossimità di luoghi “sensibili” come le scuole, i centri di aggregazione giovanile, i centri sportivi, i luoghi di culti, i centri socio ricreativi, le strutture sanitarie, le biblioteche, le stazioni dei treni e degli autobus, le aree verdi e i parti giochi. È quanto prevede il “Regolamento per la prevenzione delle patologie imputabili al gioco d’azzardo lecito” approvato dal Consiglio Comunale di Montegrotto Terme. 
Il regolamento, presentato dal consigliere Silvio Nardo, Presidente della Commissione Affari istituzionali,  è stato approvato all’unanimità.
“Si tratta – spiega il sindaco Riccardo Mortandello – di uno strumento che ci aiuterà a gestire le richieste di nuove aperture di sale slot che devono essere regolamentate affinché non diano fastidio alla quiete pubblica e soprattutto non siano nei pressi di siti sensibili. Avremmo dovuto dotarci di uno strumento come questo già diversi anni fa, nel frattempo varie attività sono state già aperte e su queste abbiamo ristretti margini di manovra. Per il futuro ogni apertura sarà adeguatamente normata”.
Il regolamento riguarda tutte le tipologie di gioco lecito che prevedano vincite in denaro e mira a contenere gli effetti negativi del gioco per la salute pubblica, il risparmio familiare, la continuità afferrava e la serenità domestica, la sicurezza urbana e i decoro. Obiettivo della limitazione delle nuove aperture vicino ai siti sensibili è la tutela delle fasce di consumatori psicologicamente più deboli ed è anche un tentativo di creare un argine a forme di dequalificazione territoriale e di infiltrazione criminale nell’economia cittadini, quali, per esempio, il prestito ad usura per i debiti contratti al gioco. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *