Montegrotto Terme apre ai privati

Riqualificare Montegrotto Terme
Fino al 31 ottobre possibile presentare proposte per la modifica del piano urbanistico degli interventi

In vista della redazione del piano degli interventi, che va a dettagliare il PAT (Piano di assetto del territorio approvato nel 2014), l’amministrazione comunale di Montegrotto Terme apre alla possibilità di concludere accordi con soggetti privati per progetti e iniziative di rilevante interesse pubblico da assumere nella pianificazione.

Il Comune – spiega il sindaco Riccardo Mortandellosi dota di uno strumento molto importante che consentirà di ridisegnare aree strategiche del nostro territorio in collaborazione con i privati, che hanno già avviato studi di fattibilità. Di qui ai prossimi mesi potremmo dare il via libera a progetti che cambieranno il volto dei nostro Comune nei prossimi anni”.
Da ora, e fino al 31 ottobre, i privati interessati potranno presentare  manifestazioni di interesse al Comune che ha approvato e pubblicato i criteri con i quali gli accordi dovranno essere presentati e poi valutati, anche in relazione all’istituto della perequazione urbanistica.

Presupposti fondamentali sono che gli interventi proposti dai privati abbiano un interesse pubblico, siano sostenibili da un punto di vista ambientale e che il valore aggiunto della proposta abbia un interesse per i privati ma anche per il pubblico. La priorità verrà data agli interventi di rigenerazione e riqualificazione con l’obiettivo di valorizzare e promuovere l’offerta turistica e ricettiva, in linea con il progetto di sviluppo del  territorio proposto nel programma dell’amministrazione.

Le proposte potranno riguardare, per esempio, la valorizzazione del patrimonio storico, architettonico, paesaggistico, il risanamento e la bonifica ambientale, la riqualificazione di contesti degradati, l’utilizzo delle risorse termali per fini  geotermici, la sistemazione urbana, la realizzazione e la manutenzione di infrastrutture viarie, la sistemazione e il completamento di arredo urbano, la razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente anche con interventi di demolizione e ricostruzione.

In questo caso ci potrebbe essere un  eventuale riconoscimento di una  volumetria aggiuntiva rispetto a quella esistente come misura premiale, o la localizzazione delle relative volumetrie in aree diverse, o la modifica delle destinazioni d’uso, purché queste siano compatibili o complementari. La ricostruzione può inoltre prevedere la modifica dalle sagome per l’armonizzazione architettonica con  gli organismi edilizi esistenti.

Le proposte verranno valutate  dall’amministrazione comunale dal punto di vista qualitativo, in rapporto alla concreta e fattiva possibilità di raggiungere un obiettivo, e in relazione  ai possibili effetti di rilancio socio-economico e occupazionale. La delibera  appena approvata dalla Giunta sampietrina specifica anche in che modo  verrà calcolato il “contributo straordinario” a carico dei privati in  compensazione dell’aumento di valore che le aree e gli immobili avranno  per effetto delle varianti urbanistiche. II perfezionamento dell’accordo con  la relativa sottoscrizione tra i proponenti titolati e l’Amministrazione Comunale avverrà dopo l’approvazione del piano degli interventi con i tempi indicati nella proposta di atto unilaterale d’obbligo.

Per scaricare la documentazione cliccare i link qui sotto:

Avviso di raccolta delle proposte di accordi pubblico privati comune di Montegrotto Terme

Criteri e modalità per assumere nella pianificazione proposte di progetti ed iniziative di rilevante interesse pubblico

Proposta preliminare di accordo pubblico privato

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *