Piano degli interventi di Montegrotto Terme

Fase di ascolto e concertazione

Martedì 12 giugno 2018 l’Amministrazione Comunale di Montegrotto Terme dedicherà l’intera giornata per la presentazione del “documento programmatico preliminare” del “Piano degli interventi”, avviando di fatto la prima fase di ascolto e di concertazione per la redazione di questo importante strumento urbanistico che propone un ridisegno complessivo del nostro territorio per la costruzione di una città termale accogliente capace di rispondere alle esigenze dei cittadini e dei turisti. Il documento preliminare rappresenta la mission, la visione di lungo periodo, indicando i principi base per la valutazione delle proposte di trasformazione urbana con l’obiettivo di incentivare la cooperazione tra l’Amministrazione Comunale, le categorie economiche e i cittadini. Sono già stati spediti 120 inviti alle associazioni di categoria, agli ordini professionali, alle associazioni culturali e sportive, che saranno incontrate ad orari diversi tra la mattina e il pomeriggio. Alle ore 19, presso il centro comunale di via Diocleziana, la serata sarà dedicata ad incontrare i cittadini. Con questa serie di incontri si apre di fatto la fase in cui cittadini ed operatori del settore nei prossimi mesi potranno proporre all’Amministrazione Comunale ipotesi di modifiche urbanistiche, anche attraverso i cosiddetti accordi pubblico/privato. Le richieste poi saranno raccolte e valutate al fine della definitiva stesura del Piano degli Interventi, da adottare ed approvare in Consiglio Comunale.

Cos’è il Piano degli Inteventi (PI)?

Il Piano degli Interventi (PI) come definito dall’articolo 17 della legge regionale 11 del 2004 di riforma urbanistica, è lo strumento operativo che deve rapportarsi con il bilancio pluriennale comunale, con il programma triennale delle opere pubbliche e con gli altri strumenti comunali settoriali previsti da leggi statali e regionali.

Il Piano degli Interventi si attua attraverso interventi diretti o per mezzo di piani urbanistici attuativi (PUA).

Il Piano degli Interventi in coerenza e in attuazione del Piano di Assetto del Territorio (PAT) sulla base del quadro conoscitivo aggiornato provvede a:

-suddividere il territorio comunale in zone territoriali omogenee secondo le modalità stabilite dallo specifico atto d’indirizzo (lettera b);
-individuare le aree in cui gli interventi sono subordinati alla predisposizione di Piano Urbanistico Attuativo o di comparti urbanistici;
-definire i parametri per la individuazione delle varianti ai PUA;
-individuare le unità minime di intervento, le destinazioni d’uso e gli indici edilizi;
-definire le modalità di intervento sul patrimonio edilizio esistente da salvaguardare;
-definire le modalità per l’attuazione degli interventi di trasformazione e di conservazione;
-individuare le eventuali trasformazioni da assoggettare ad interventi di valorizzazione e sostenibilità ambientale;
-definire e localizzare le opere e i servizi pubblici e di interesse pubblico nonché quelle relative a reti e servizi di comunicazione;
-individuare e disciplinare le attività produttive da confermare in zona impropria e gli eventuali ampliamenti, nonché quelle da trasferire anche mediante l’eventuale riconoscimento di crediti edilizi e l’utilizzo di eventuali compensazioni;
-dettare la specifica disciplina con riferimento ai centri storici, alle fasce di rispetto e alle zone agricole;
-dettare la normativa di carattere operativo derivante da leggi regionali di altri settori con particolare riferimento alle attività commerciali, al piano urbano del traffico, al piano urbano dei parcheggi, al piano per l’inquinamento luminoso, al piano per la classificazione acustica e ai piani pluriennali per la mobilità ciclistica.

Scarica e leggi il documento programmatico preliminare >>>

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Francesco Piovan ha detto:

    La parte non in grassetto non si legge
    Costa troppo scrivere tutto in grassetto consumate le cartucce? Non penso che sfasi i piani finanziari del comune UNA CARTUCCIA.
    GRAZIE

  2. Loris Perenzoni ha detto:

    Mi sembra una buona iniziativa, vai RIKI

  3. lorenza ha detto:

    Salve io. Farei rivivere ogni zona di Montegrotto perché non fare una manifestazione ein collaborazione con gli alberghi come hotel bella vista apollo imperial e propongo più eventi per i giovani come albignasego che crea eventi per loro. In modo che i turisti escono dagli alberghi e si divortono e noi commercianti potremmo lavorare di più cmq rimango a sua disposizione grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *